RIFLESSOLOGIA PLANTARE


La Riflessologia Plantare è una tecnica d’intervento manuale che agendo sul piede consente alla persona di ritrovare l’equilibrio psico-fisico, restituendogli la naturale armonia tra organi, sistemi corporei e atteggiamento mentale.
Attraverso un massaggio delle varie zone del piede (zone riflesse collegate ad ogni parte del corpo) verifica le zone dolenti e mal funzionanti, stimolando il recupero funzionale, sciogliendo blocchi fisici ed emotivi.
E’ indicata per:
Disturbi scheletrico muscolari (cervicalgie, lombosciatalgie, periartrite, reumatismi)
Disturbi digestivi (sindrome epigastrica, epatopatie..)
Dismenorrea ed altri disturbi funzionali del ciclo mestruale)
Sindromi di raffreddamento acute o croniche.
Cefalee di genesi differenti
Stati emotivi (ansia, depressione, esaurimento..)
Sblocchi di traumi prenatali (massaggio metamorfico)
Riequilibrio dei plessi nervosi (chakra)

riflessologia plantare

Il trattamento dura un’ora è indicato a tutti, tranne  in caso di donne in gravidanza (per le quali è molto indicato il Massaggio Metamorfico), malattie infettive in fase acuta, neoplasie, trombosi.

Molto indicata per il drenaggio e la disintossicazione, per le donne dopo la gravidanza nel superamento della cosiddetta depressione post partum.
NB: In realtà nella visione olistica della persona i trattamenti sono adattati alla specificità di ogni persona nel suo complesso, e ogni caso unico e particolare verrà trattato con la sua modalità specifica. Questo è importante da sottolineare perché non c’è un modello prestabilito ma è il vissuto del cliente che conta e le sue risorse e potenziale di guarigione.
Ai sensi  della Legge 14/01/2013 n.4 dei professionisti del settore del benessere.

MASSAGGIO METAMORFICO

Questo tipo di trattamento è stato ideato negli anni 50’  dal Naturopata e Riflessologo inglese Robert St. John che studiò la relazione tra alcune zone corporee (testa, mani, piedi) e blocchi energetici profondi instauratisi all’età del concepimento.
La Tecnica è piacevole e rilassante, e adatta a chiunque voglia apportare un cambiamento nella propria vita, dal semplice rilassamento, alla ricerca di una comprensione più profonda di se stessi. Durante una seduta, il riflessologo sfiora con un tocco leggero i piedi, le mani e la testa del cliente sul principio, intuito da Robert St. John e approfondito da Gaston Saint-Pierre che al riflesso della colonna vertebrale sul piede, sulla mano e sulla testa corrisponde il PERIODO PRENATALE.  
E’ un lavoro sulla struttura temporale che si estende dal concepimento alla nascita, al fine di liberare l’energia vitale di guarigione imprigionata dai blocchi che risalgono al periodo gestazionale, o quelli ereditati attraverso l’influsso dei genitori.
E’ possibile praticarlo anche nei primi mesi di gravidanza e durante tutta la gestazione favorendo così una nascita più serena per il bambino.
Ai sensi  della Legge 14/01/2013 n.4 dei professionisti del settore del benessere.

RIFLESSOLOGIA DOPO LA GRAVIDANZA

Il parto determina la nascita di due esseri: il neo-nato e la neo-mamma. La Riflessologia Plantare dopo la Gravidanza è un metodo utilissimo nella prevenzione della cosiddetta “depressione post partum” e uno strumento efficace per ritrovare il corpo e la sua vitalità energetica, aiutare il sistema nervoso ad affrontare la nuova dimensione vitale-unione tra la mamma e il proprio bimbo.
Secondo la medicina tradizionale cinese infatti ricostituire l’armonia psico-fisica della mamma rigenerando l’energia del cuore (Shen) che ha sostenuto un importante passaggio, è la prima condizione per una relazione d’amore con se stesse e il piccolo venuto al mondo.
Ai sensi  della Legge 14/01/2013 n.4 dei professionisti del settore del benessere.

RIFLESSOLOGIA DELLA MANO

Il Palmo della mano, il dorso e le dita sono, come i piedi per la riflessologia plantare, una mappa completa di tutto il corpo umano e la riflessologia della mano lo insegna: massaggiando in un certo modo i punti che corrispondono ai vari organi, si interviene per riflesso sugli organi stessi stimolandoli a reagire e a sbloccare uno stato di cattivo funzionamento degli stessi.
Oltre ad essere una efficace modalità per autotrattarsi, in quanto la mano è più facilmente e comodamente reperibile, risulta il trattamento di elezione quando uno o due arti inferiori sono danneggiati ed è  anche la zona di accesso più semplice per risolvere disturbi come cefalee e tensioni  cervicali, problemi digestivi, dolori pre-mestruali etc. attivando il lavoro di “pulizia” dei meridiani che rendono possibile tramite lo pressioni ritmate sui punti dolenti il riequilibrio  omeostatico dell’organismo.
Ai sensi  della Legge 14/01/2013 n.4 dei professionisti del settore del benessere.

riflessologia plantare